Rovine

Eccomi a casa. Quattro domiciliari di fila, l’ultima una donna terminale di 73 anni. Ho detto alla famiglia che sta morendo. Torno a casa e trovo le rovine di quella che doveva essere una giornata tiepida. Un pezzo di torta rimasta in frigo, il grigiore che si attenua. L’amaro ricordo di quella che √® stata… Continua a leggere Rovine

Sono solo

Ho sempre pensato di essere solo ed ogni giorno ne ho conferma. Non ho persone di riferimento, persone di cui mi fido ciecamente. Non ho un abbraccio, non ho sostentamento, non ho tepore. Ho la freddezza di un lavoro ed il sudiciume grigio del denaro. Ho un corpo scultoreo, vestito con stracci senza valore, spesso… Continua a leggere Sono solo

Occhi che conosco

Sto lavorando.Tento di scrivere due righe, ma in effetti non sono mai stato bravo a scrivere. Non so nemmeno perch√© mi sia balenata quest’idea. E invece lo so, la mia psicologa mi ha suggerito di farlo. Dice che aiuta a schiarire le idee e dare parole alle emozioni. Alle superiori ho sempre scritto pessimi temi… Continua a leggere Occhi che conosco